Unipomezia fermata da Basilico e Fortunati

VIS ARTENA – UNIPOMEZIA 1 – 0
MARCATORI Basilico 15’pt
VIS ARTENA Fortunati, Kanku, Santangeli, Pucello, Pizzuti, Coppola, Gatta (30’st Tagliaboschi), Ramacci, Laghigna (13’st Fazi), Valentino (34’st Fabiani), Basilico PANCHINA G. Sabelli, Cesaretti, P. Sabelli, Romagnoli ALLENATORE Ciardi
UNIPOMEZIA Santi, De Santis, Dell’Aguzzo, Cappabianca, Piccheri, Casciotti, Nardini, Morici, De Angelis (20’st Lupi), Valle (40’st Barbarisi), Carlino (30’st D’Ausilio) PANCHINA Scalibastri, Draghici, Cerro, Salzano ALLENATORE Catanzani
ARBITRO Caputo di Benevento
ASSISTENTI Orlando di Roma 2, Giudice di Frosinone
NOTE Allontanato al 9’st mister Catanzani (U) per proteste Espulso al 32’pt Basilico (V) per doppio giallo, al 33’st Piccheri (U) per doppio giallo Ammoniti Basilico, Valle, Laghigna, Piccheri, Lupi Angoli 3 – 5 Rec. 2’pt – 5’st

Rimandato nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria in campionato per l’Unipomezia. Ad Artena è la Vis ad esultare grazie al sigillo di Basilico e soprattutto alle prodezze di uno straordinario Fortunati, che nel finale nega la via del gol agli uomini di Catanzani permettendo ai suoi di mantenere il minimo vantaggio. Nei primi minuti la gara regala poche emozioni, fino al quarto d’ora quando la Vis Artena rompe l’equilibrio. Punizione messa in mezzo da Valentino e spizzata di testa di Basilico che batte Santi. La rete incoraggia i padroni di casa che poco dopo ci provano con un destro dal limite di Valentino, potente ma impreciso, poi al 25’ con Basilico, Santi è strepitoso e devia in corner. Al 32’ Basilico, già ammonito, rimedia il secondo giallo dopo aver colpito sul volto De Santis. Il direttore di gara non ha dubbi ed espelle l’attaccante. Il rosso cambia l’inerzia della gara, con l’Unipomezia che carica a testa bassa alla ricerca del pari e la Vis Artena chiusa nella propria trequarti. Una manciata di minuti più tardi arriva la prima grande occasione per i pometini. Piccheri in verticale per De Angelis, che di tacco serve Carlino, il numero 11 arriva a tu per tu con Fortunati e prova il tocco sotto, ma il numero uno di casa è meraviglioso e mette in angolo. La ripresa si apre con le veementi proteste dell’Unipomezia. Dell’Aguzzo entra in contatto con Kanku in area e cade a terra, ma l’arbitro a sorpresa giudica fallosa l’azione del giocatore rossoblu. Catanzani e i suoi alzano il forcing e al 18′ ci provano con un gran destro dalla distanza di Morici che viene deviato e termina di poco sul fondo. Sul corner successivo De Angelis è libero di staccare, ma da posizione ravvicinata non riesce ad inquadrare la porta. Al 26’ a protestare sono i locali. Valentino entra in area e cade dopo un contatto con De Santis, anche questa volta per l’arbitro non c’è rigore. Poco dopo la mezz’ora viene ristabilita la parità numerica, con Piccheri che termina anzitempo la sua partita. Nel finale è assedio e al 41’ il pari sembra fatto. Cross di Lupi per Morici che, da due passi, gira di testa ma Fortunati è ancora una volta strepitoso e respinge. Nel recupero, prima Morici spara alto con un colpo di testa a porta vuota, poi è Fortunati, con l’ultima grande parata della sfida, a dire di no a Casciotti. Finisce così.

Condividi

Post correlati