Under 14, Riccardo Pompei: “Siamo cresciuti tantissimo”

Il campionato per i ragazzi dell’Unipomezia classe 2006 sta per partire. Riccardo Pompei, il mister del gruppo, sta rivedendo insieme ad i suoi giovani calciatori gli ultimi dettagli che permetteranno alla squadra di iniziare nel migliore dei modi. Lavoro atletico e di tattica in allenamento e qualche amichevole per scaldare i motori sono nel menù di queste ultime settimane di preparazione, poi ci sarà il fischio d’inizio e da lì si farà sul serio. Per questi ragazzi sarà un primo approccio nel mondo del calcio a undici, ma il mister confessa che: “Per alcuni non sarà un vero e proprio esordio. Qualche ragazzo infatti ha già affrontato un torneo tra Esordienti. Sono competizioni importanti per dare sin da subito una formazione agli stessi ragazzi prima di approcciare all’agonismo vero e proprio. Il rispetto sul campo, il rapporto con gli arbitri e chiaramente anche il lato tattico sono le prerogative di queste kermesse. E’ importante che i ragazzi si divertano senza pressioni o stress; sono ancora bambini e l’aspetto che ci preme maggiormente è la formazione ed il divertimento. Poi certamente si può iniziare a parlare di qualche risultato, che fa sempre piacere a tutti”. Come si accennava all’inizio Pompei sta affrontando con la sua squadra un periodo di preparazione e su questo il mister confessa di essere rimasto molto soddisfatto e stupito dal lavoro svolto finora: “Tanti di questi ragazzi si conoscevano già da tempo. E’ tutta gente del territorio del resto. Per questo motivo si sono subito trovati tra loro. La cosa che mi ha fatto più piacere è che c’è stata un’ottima integrazione anche tra livelli differenti. Ci sono ragazzi più pronti ed altri meno ma è normale a questa età. Tutti stanno rispondendo nel migliore dei modi. Nella prima amichevole ricordo che abbiamo un po’ sofferto, eravamo scoordinati; invece ora posso dire che abbiamo fatto tanta strada in poco tempo. Penso all’ultimo test giocato contro l’Ostiamare, nel quale ci siamo comportati davvero molto bene. Ho visto segnali molto positivi. Adesso continuiamo con la preparazione in modo da essere ancora più pronti il 20 Ottobre quando inizieranno i campionati”.  In chiusura il mister parla degli obiettivi stagionali: “Sono un pò scaramantico, e per questo non amo fare previsioni. Sono comunque fiducioso specialmente dopo l’ultima uscita. Il responsabile del vivaio ed il mister dell’Ostiamare ci hanno fatto i complimenti a fine gara dicendoci che questa squadra può ambire a categorie superiori”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI