Sfortuna Unipomezia, il derby va al Team Nuova Florida

TEAM NUOVA FLORIDA – UNIPOMEZIA 1-0

NUOVA FLORIDA Giordani A., Moretti, De Marchis, Tamburlani, Scardola, Citro, Giusto (47’st Moriconi), Di Bari, Teti (23’st Rossi), Tisei (41’st Mancini), Piro (35’st Giordani M.) PANCHINA Manni, Bracaglia, Draghici, Nunzi, Troccoli Mi. ALLENATORE Bussone

UNIPOMEZIA Esposito, Ilari, Casciotti (31’st Porzi), Casavecchia, Feraiorni, Ramceski (31’st Garin), Chavez (41’st Cicino), Delgado (34’st Morelli), Valle (34’st Ventura), Spinola, Diana PANCHINA Clazzer, Cotta, Matarazzo, Spaziani ALLENATORE Baiocco

MARCATORI Casciotti aut. 20’st

ARBITRO Bartocci di Roma 2

ASSISTENTI Serra di Tivoli, Martelluzzi di Frosinone

NOTE Ammoniti Diana, Chavez, Ramceski, Citro, Giusto, De Marchis Angoli 6-8 Rec. 0’pt – 4’st.

 

Nel derby di alta classifica contro il Team Nuova Florida, l’Unipomezia esce sconfitta di misura. Uno a zero è infatti il risultato finale del Mazzucchi, con i biancorossi di Bussone che l’hanno spuntata nella ripresa grazie allo sfortunato autogol di Casciotti al 20′. Il primo tempo è subito intenso e molto combattuto. I locali si affidano principalmente a Piro mentre i pometini cercano di accendere soprattutto l’estro di Spinola. É proprio il numero 11 a mettere in guardia Giordani al 6′, ma il portiere riesce ad opporsi. Poco più tardi chance per i locali con Moretti, il quale scheggia la traversa con un tiro-cross insidiosissimo. La gara torna poi ad essere vivace nel finale di frazione quando prima è Ramceski a provarci non inquadrando la porta e successivamente Giusto non arriva di un nulla sul cross di Piro. Nella ripresa è l’Unipomezia a fare la partita e il Nuova Florida ad agire di contropiede. Al 5′ Delgado trova la presa di Giordani, mentre 3′ più tardi Piro manda alto sul fronte opposto. Al 20′ si sblocca il parziale: sull’ennesima ripartenza di Piro ecco il vantaggio biancorosso, con la palla che viene messa tesa in mezzo dall’esterno e Casciotti che la spinge nella propria porta. L’Unipomezia reagisce da grande e due volte Spinola chiama severamente in causa il portiere locale Giordani, in modo particolare con un calcio di punizione quasi perfetto deviato sul palo proprio dall’estremo difensore. L’Unipomezia ci prova poi fino alla fine ma il punteggio resta invariato.

CONDIVIDI

POST CORRELATI