Santi tiene alta la guardia: “L’Eretum è una squadra tosta”

Dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, l’Unipomezia attende la visita dell’Eretum Monterotondo, gara da vincere assolutamente per riprendere il cammino interrotto a Marino. Matteo Santi, portiere e leader pometino, commenta così il momento in casa rossoblù: “Mercoledì abbiamo giocato una gara tranquilla con il Montespaccato, forti del vantaggio maturato all’andata. Siamo riusciti a vincere e questo fa sicuramente piacere. Una partita che ci ha permesso anche di far riposare qualcuno e non sprecare troppe energie”. Domenica l’avversario sarà di quelli tosti: “Non capisco perché, ma ormai sembra che chiunque giochi contro di noi debba mettere in campo qualcosa in più del normale. Detto questo, sappiamo che l’Eretum è una della formazioni più quadrate del girone. Per noi sarà importante fornire una prestazione importante, che ci permetta di dimenticare la battuta d’arresto di domenica”. In chiusura il portiere pometino parla dei tanti gol presi dalla squadra, situazione diametralmente opposta rispetto allo scorso anno: “In questa stagione segniamo moltissimo, del resto abbiamo un attacco fortissimo, mentre a livello difensivo non ci stiamo esprimendo al meglio. Io in primis non sto rendendo al 100% e non mi sto confermando sui livelli degli ultimi due anni. Però la qualità della nostra squadra la conosco e so che i margini di miglioramento sono enormi. Il campionato è lungo e sono convinto che ci siamo tempo per crescere sotto questo aspetto”.

 

ph: ©Torrisi

CONDIVIDI

POST CORRELATI