Rimonta di carattere con il Montecelio: 2-2 l’andata dei quarti

Il carattere dell’Unipomezia permette ai rossoblu di rimontare due gol nella sfida del Comunale. Si chiude quindi 2-2 l’andata dei quarti di finale tra i ragazzi di Mancini e il Montecelio. Un risultato che lascia tutto aperto in vista della gara di ritorno in programma il 21 dicembre.

L’inizio del match è stato dei peggiori per l’Unipomezia, sotto dopo 3’ grazie ad una prodezza balistica di Fazi. Incassato il gol i rossoblu si sono riversati in avanti e al 10’ il portiere Marini rimedia il rosso travolgendo al limite dell’area Di Mario lanciato a rete. Dalla panchina si alza così il giovane Mastromattei che si dimostrerà grande protagonista della partita. L’Unipomezia prende possesso della sfera e della metà campo avversaria e si rende pericolosa con Casciotti, che manda alto di testa e, soprattutto, Di Mario, fermato da una strepitosa parata di Mastromattei. Con i rossoblu in costante proiezione offensiva, il Montecelio trova il raddoppio al secondo affondo. Cesaro si incunea alle spalle della difesa di casa, controlla in area e batte Santi in uscita. Il raddoppio rischia di essere una mazzata, non per l’Unipomezia che torna immediatamente a mettere sotto pressione gli avversari, sfiorando il gol già prima dell’intervallo con Di Mario, che trova ancora uno straordinario Mastromattei sulla sua strada.

Nella ripresa si assiste ad un vero e proprio monologo rossoblu. Dopo Castro sul finire della prima frazione, Mancini inserisce Cerro e Valle e il loro impatto sulla gara è determinante. Ci provano prima Castro, poi Di Mario, ma senza fortuna. Al 13’ Morici serve Drago, controllo di petto e botta di sinistro a dimezzare lo svantaggio. L’Unipomezia non rallenta la sua spinta offensiva, approfittando di un Montecelio con l’uomo in meno ed in grossa difficoltà. Poco prima del 20’ Mastromattei salva sull’incornata di Castro, quindi lo stesso numero 18 manda di poco sul fondo. Alla mezz’ora l’Unipomezia trova il meritato pareggio. Palla in area di Salzano, testa di Di Mario e Mastromattei questa volta non può nulla. Il 2-2 non accontenta i padroni di casa, mentre il Montecelio si fa vedere solo con una rapida ripartenza di Cesaro, conclusa sul fondo. I rossoblu continuano a spingere fino all’ultimo. L’Arbitro, infatti, concede 5’ di recupero e proprio al 95’ l’undici di Mancini ha la clamorosa palla della vittoria. Cross di Di Mario per Castro che calcia un rigore in movimento dal centro dell’area, ma manda la sfera di un nulla sul fondo con il portiere ormai fuori causa. L’Unipomezia strappa quindi un pareggio grazie al carattere e alla voglia di soffrire e si giocherà tutte le sue carte in vista della gara di ritorno del 21 dicembre.

UNIPOMEZIA – MONTECELIO 2-2

UNIPOMEZIA Santi, Di Pietro, Carnevalli (8’st Cerro), Cannariato (13’st Valle), Casciotti, Lalli (37’pt Castro), Drago, Morici, Roversi, Di Mario, Salzano PANCHINA Florio, D’Ausilio, Sette, Ugolini ALLENATORE Mancini
MONTECELIO Marini, Tellone, Salvi, Sganga, Piantadosi, Silvestrini, Cesaro, Severini, Gubinelli (12’pt Mastromattei), Nanni (15’st Antocchi), Fazi (36’st Dioletta) PANCHINA Bazzini, Valentini, Maurici, Cecili ALLENATORE Amici
MARCATORI Fazi 3’pt (M), Cesaro 35’pt (M), Drago 13’st (U), Di Mario 29’st (U)
ARBITRO Petrov di Roma 1
ASSISTENTI Caputo di Latina, Saccone di Albano Laziale
NOTE Allontanato al 30’st Amici (M) Espulso Marini al 10’pt (M) per fallo da ultimo uomo Ammoniti Severini, Cannariato, Valle, Di Pietro, Cerro Angoli 8-0 Rec. 1‘pt – 5‘st

CONDIVIDI

POST CORRELATI