Reti bianche al Comunale: Unipomezia sfortunata, due legni con il Colleferro

UNIPOMEZIA – COLLEFERRO 0-0

UNIPOMEZIA Santi, Manzelli (20’st Carlino), D’Ambrosio, Cerro, De Santis, Casciotti, Cappabianca (39’st D’Ausilio), Morici, Italiano , Barbarisi (7’st Sette), Salzano PANCHINA Florio, Donatelli, Coduti, Pacillo ALLENATORE Mancini

COLLEFERRO Saccucci, Moriconi, Galeazzi, Costantini, Marini, Rossi , Scala (20’st Denni), Amici, Compagnone(15’st Proietti), Binaco (29’st Cerbara), Massimiani PANCHINA Gagliarducci, Traorè, Laurenti, Sagnotti ALLENATORE Cangiano

ARBITRO Restaldo di Ivrea

ASSISTENTI Caprari di Roma 1, Forte di Cassino

NOTE Ammoniti Massimiani, Costantini, Moriconi, Cerro, Cappabianca, Salzano, Cerbara Angoli 3-2 Rec. 2‘pt – 3‘st

Domenica sfortunata per l’Unipomezia che, fermata per ben due volte dal palo, si deve accontentare del pareggio contro il Colleferro secondo in classifica. La formazione di Mancini, decimata dalle tante assenze, gioca un match di carattere.

Sin dalle prime battute, i rossoblu prendono in mano il pallino del gioco, manovrando costantemente la sfera, mentre il Colleferro pensa principalmente a chiudersi per poi ripartire velocemente con lanci di prima a cercare Scala sulla sinistra o Compagnone al centro dell’attacco. La prima occasione è per l’Unipomezia. Salzano prova la conclusione dal limite, la palla viene rimpallata e torna al giocatore rossoblu che di prima intenzione scarica una bordata. Santucci non può nulla e solo il palo salva il Colleferro dallo svantaggio. Dopo la fiammata iniziale dei padroni di casa, il match si stabilizza su un sostanziale equilibrio, rotto da due incursioni di Casciotti che tra il 35’ e il 38’ prova due volte la conclusione. La ripresa segue il copione del primo tempo. L’Unipomezia ci prova con il neo entrato Sette, mentre solo al 13’ il Colleferro si affaccia per la prima volta dalle parti di Santi. Cross di Scala, respinta del portiere e botta da fuori di Costantini, che si spegne sul fondo. Al 17’ ci prova Cerro con una punizione dal limite, ma la sfera è di poco al di sopra della traversa. Al 22’ i rossoneri conquistano una punizione dal vertice sinistro dell’area. Calcia Bianco, ma Santi controlla la traiettoria della palla che passa alta sopra la traversa. Al 28’ padroni di casa nuovamente vicinissimi al vantaggio. Su un lancio dalle retrovie, Italiano se ne va al diretto marcatore, entra in area e calcia sull’uscita di Saccucci che respinge. La palla torna alla punta rossoblu, che carica il destro. La sua conclusione viene deviata e si stampa contro il palo e torna ancora una volta a Italiano, che calcia per la terza volta, trovando Saccucci pronto alla respinta di piede. Le emozioni del match finiscono qui. Nel finale Manciniinserisce forze fresche dalla panchina, mentre il Colleferro gestisce i minuti finali senza impegnare Santi. Al triplice fischio è 0-0: un punto che dà morale all’Unipomezia, a tre giorni dall’importante gara di ritorno di Coppa Italia contro la Vigor Acquapendente.

CONDIVIDI

POST CORRELATI