Matteo Santi: “Grande prova, peccato per il mio errore”

Una sconfitta amara quella subita dall’Unipomezia in quel di Colleferro. La squadra di Punzi ha giocato una partita quasi perfetta e avrebbe meritato, forse, anche la vittoria. Alla fine, invece, a gioire è stata la formazione di Cangiano, che ha avuto la fortuna di sfruttare il primo errore stagionale del portierone Matteo Santi. Il numero 1 pometino commenta così la sfida del Caslini: “Abbiamo giocato una partita eccelsa, sotto tutti i punti di vista. Anche il pareggio ci sarebbe stato stretto, perché li abbiamo messi sotto per 90′. Non esagero dicendo che il Colleferro è riuscito a vincere senza mai fare un vero tiro in porta. Il primo gol è nato da un movimento sbagliato della nostra difesa e dopo una deviazone casuale, loro sono riusciti a segnare. Il secondo, invece, è scaturito purtroppo da un mio errore. Se dovessi dare un voto alla squadra, darei un 8 a tutti, tranne a me”. Non c’è però tempo per piangere sul latte versato, dato che l’Unipomezia scenderà nuovamente in campo mercoledì, nell’anticipo della 30esima giornata di campionato contro il Formia: “Per noi sarà la partita della vita, dato che ad oggi non possiamo permetterci di sbagliare. Dobbiamo assolutamente conquistare i tre punti, che potrebbero servire per darci ulteriore fiducia. Le prestazioni però ci consolano e ci fanno capire che la strada è giusta”. Pochi giorni per recuperare, ma la formazione rossoblu sembra in grande condizione: “Non sarà un problema giocare in anticipo. A livello fisico ci siamo, abbiamo dimostrato che possiamo tenere grandi ritmi per 90′ anche a fine stagione. Imposteremo la gara per andarli ad aggredire fin da subito, cercando di fare la partita. Dobbiamo assolutamente vincere, è questa l’unica cosa che conta”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI