La sfortuna ferma l’Unipomezia al Fiore di Marino

LEPANTO – UNIPOMEZIA 2 – 1

LEPANTO Aniello, Delle Monache, Dei Giudici, Amico, Blasi, Davato, Ruggeri, De Gennaro, Spaziani (46’st Vartolo), Di Ludovico (39’st Magi), Bianchi (12’st Capolei) PANCHINA Troiani, Verdini, Shehu, Santini ALLENATORE Mazza

UNIPOMEZIA Santi, Ilari, Feraiorni, Savone, De Santis, Casciotti (32’st Lupi), Franceschi (5’st Mastrogiovanni), Ramceski (12’st Porzi), Tozzi, Valle, Delgado PANCHINA Gallo, Ciaramelletti, D’Ambrosio, Spaziani ALLENATORE Cangiano

MARCATORI Franceschi 2’pt (U), Di Ludovico 47’pt e 23’st (L)

ARBITRO Forconi di Roma 2

ASSISTENTI Serra di Tivoli, Papitto di Roma 2

NOTE Ammoniti Di Ludovico, Ramceski, Feraiorni, De Gennaro, Tozzi, Valle Angoli 5 – 6 Rec. 2’pt – 5’st

Una domenica in cui la sfortuna ci ha messo lo zampino, costringendo l’Unipomezia alla sconfitta nel match del Fiore contro la Lepanto. Alla fine dei 90′ di gioco, infatti, sono stati ben 3 i legni colpiti dal team pometino. La partita inizia benissimo per l’Unipomezia che si porta in vantaggio al 2′. Lancio dalle retrovie a pescare l’inserimento perfetto di Franceschi che con uno splendido destro al volo fulmina Aniello. Poco dopo la sfortuna inizia la sua personale sfida con l’Unipomezia. Delgado calcia dalla distanza, il portiere di casa respinge sui piedi di Tozzi che calcia praticamente a botta sicura, ma il palo gli nega la gioia del gol. A questo punto la Lepanto cresce e proprio all’ultimo minuto del primo tempo trova il pareggio con una conclusione dalla distanza di Di Ludovico. In avvio di ripresa i rossoblu vanno nuovamente vicini al gol con Tozzi, ma anche in questa circostanza il palo salva i castellani. Così, come nel primo tempo, al palo dell’Unipomezia fa eco il gol della Lepanto, che passa in vantaggio ancora con Di Ludovico. Nel finale l’Unipomezia prova l’arrembaggio, riversandosi in attacco con ogni forza ma è ancora una volta sfortunata. Feraiorni con un sinistro dal limite prova a battere Aniello, ma è sempre il palo a dire di no ai pometini. Termina qui il match, con l’Unipomezia che si ferma dopo le due belle vittorie conquistate tra coppa e campionato.

CONDIVIDI

POST CORRELATI