Italiano e De Santis non bastano: l’Unipomezia cade in casa del Racing Club

RACING CLUB – UNIPOMEZIA 3 – 2

MARCATORI Bianchini 22’pt e 18’st (R), Poklacki 28’pt (R), Italiano 40’pt (U), De Santis 17’st (U)
RACING CLUB Cojocaru, Poklacki, Brignone, Oliva, Caratelli, Ugolini, Utzeri (47’st Priori), Bacchiocchi, Bianchini (37’st Celiani), Bozzoni (32’st Buonocore), Ferrari PANCHINA Samà, Pratelli, Sammarco, Riitano ALLENATORE Selvaggio
UNIPOMEZIA Santi, De Santis, Manzelli (28’st Sette), Cerro, Piccheri, Morici, Carlino (11’st D’Ausilio), Empoli (11’pt Cappabianca), Italiano, Valle, Barbarisi PANCHINA Scalibastri, Casale, Salzano, D’Ambrosio ALLENATORE Mancini
ARBITRO Marchioni di Rieti
ASSISTENTI Agrimi di Tivoli, Almanza di Latina
NOTE Rigore fallito da Italiano (U) al 45’pt Espulsi al 45’pt Ferrari (R) per rosso diretto, al 32’st Valle (U) per rosso diretto Ammoniti Birgnone, De Santis, Ugolini, Piccheri, Italiano, Cerro Angoli 1 – 5 Rec. 3’pt – 6’st

Sfortunata trasferta per l’Unipomezia di Mancini che perde di misura sul campo del Racing Club. Una sconfitta che i rossoblu hanno provato ad evitare fino all’ultimo minuto, costringendo il Racing Club a difendersi fin quando l’arbitro non ha decretato la fine delle ostilità. L’avvio di gara vede il Racing Club difendersi con ordine e punire con estremo cinismo. Al 22’ arriva infatti l’1-0 firmato da Bianchini, con un colpo di testa su cross di Oliva. Passano pochi minuti ed arriva il raddoppio di Poklacki, che sfrutta un ottimo assist di Bacchiocchi. Da questo momento si sveglia l’Unipomezia che al 40’ riapre il match grazie al gol di Italiano. Appena cinque giri di orologio e l’arbitro assegna un giusto calcio di rigore ai pometini, espellendo Ferrari. Dal dischetto Italiano si lascia però ipnotizzare da un ottimo Cojocaru. Nella ripresa gli ospiti premono e al 17’ pareggiano con una conclusione deviata di De Santis. Il momento sembra buono per gli uomini di Mancini che però appena sessanta secondi dopo subiscono il 3-2. Bianchini si libera all’interno dell’area di rigore e con un potente diagonale di destro mette dentro. Nel finale i rossoblu rimangono in dieci per l’espulsione di Valle e non riescono a rimontare lo svantaggio.

CONDIVIDI

POST CORRELATI