Ilari: “Successo fondamentale per la classifica”

Un’Unipomezia da impazzire quella che nella giornata di ieri si è imposta per 4-3 nel match con l’Atletico Vescovio. Tripletta di Tozzi e gol di Ilari che hanno permesso alla truppa di Cangiano di conquistare tre punti pesantissimi per la classifica. Il difensore ha trovato la prima rete con la nuova maglia e ha commentato così il match di ieri: “La gara era iniziata bene e avevamo in mano il pallino del gioco, ma poi per due disattenzioni ci siamo ritrovati sotto 2-0. La nostra però è una grandissima squadra e con grande forza di volontà siamo riusciti a riportarci sul pareggio. In quel momento ci siamo fermati un attimo e siamo andati nuovamente in svantaggio. Fortunatamente poi sono arrivati il mio gol e quello di Tozzi che ci hanno permesso di vincere. Mi dispiace solamente per le tanti reti subite dato che sono un difensore”. Gian Piero Tozzi con la tripletta siglata ieri ha realizzando ben 7 reti in 7 giorni tra coppa e campionato. In questo momento una vera e propria arma in più: “Tozzi lo conosco da tanto ed ora è veramente devastante. Lo era anche l’anno scorso quando giocavamo con la Serpentara, ci risolse diverse partita. Quando è in questo stato di forma è veramente un valore aggiunto, anche perché si sacrificata tanto per il resto della squadra”. Un buon momento per l’Unipomezia che deve però ancora lavorare molto per migliorare la fase di non possesso: “Il problema è che spesso prendiamo gol per errori individuali e non di reparto. Forse l’unica cosa da migliorare è la fase di pressing, perché non sempre riusciamo ad essere compatti. Capita spesso che se viene saltata la pressione di attacco e centrocampo noi difensori ci troviamo esposti e andiamo in difficoltà. Bisogna lavorare su questo”. La vittoria di ieri ha riportato l’Unipomezia a soli 3 punti dalla testa, per questo la prossima trasferta di Marino assume grande rilevanza: “Questo è il momento di fare sul serio. Non possiamo fallire l’incontro con la Lepanto, dobbiamo andare lì con il dente avvelenato perché vogliamo vincere questo campionato”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI