Il “Tir” Cristiano Roversi: “Sono arrivato in un grande club”

Uno dei volti nuovi in casa Unipomezia. Cristiano Roversi è uno dei grandi colpi di mercato della società rossoblù. Il Tir commenta così i suoi primi giorni da giocatore pometino: “Mi sono trovato bene fin dal primo momento. Giocando da tanto tempo, conosco tanti giocatori, sia per averli avuti come compagni che come avversari. Quindi una volta arrivato non è stato difficile ambientarmi. Il gruppo è molto affiatato e compatto per centrare l’obiettivo comune”. In settimana l’Unipomezia ha pareggiato per 2-2 con il Montecelio nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, uno degli obiettivi del club: “Quella di Amici è una squadra molto forte, con giocatori come Cesaro, Fazi, Scerrati, solo per citarne alcuni. Noi puntiamo molto sulla Coppa Italia e vogliamo andare avanti ad ogni costo. Fra due settimane andremo a giocare in casa loro per vincere, con la consapevolezza che dovremo dare il 100% per passare il turno”. All’Unipomezia Roversi ha trovato un’organizzazione equivalente ai club professionisti, cosa rara nel mondo del calcio dilettante: “Ho trovato una società più unica che rara. Nel corso della mia carriera solo una volta mi era capitato di giocare in un club così ben organizzato. Il presidente non ci fa mancare nulla, è sempre presente e ci mette a disposizione tutto quello che ci serve. Anche per questo motivo dobbiamo svolgere al meglio il nostro lavoro e ripagarlo di tutti questi sacrifici”. Domenica i pometini saranno di scena in quel di Itri, gara da non prendere sottogamba: “Una partita che non dobbiamo sottovalutare. Dobbiamo giocare con la giusta mentalità, con la consapevolezza che andiamo ad affrontare una squadra che può metterci in difficoltà e che farà di tutto per conquistare punti sul proprio campo. Noi però vogliamo vincere e dobbiamo andare lì per strappare i tre punti”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI