Il poker è servito: l’Unipomezia stende lo Scalo

L’Unipomezia ritrova i tre punti e il sorriso, grazie a un successo agevole, netto, mai messo in discussione dal Real Monterotondo Scalo. Riscattato lo scivolone di Ciampino e balzo al secondo posto in classifica. La gara si mette subito in discesa per gli uomini di Cangiano, avanti dopo una manciata di minuti, quando sul corner di Delgado, Benda spedisce involontariamente il pallone nella propria porta. Gli eretini affidano la propria replica a Grelloni, ma il suo sinistro strozzato non crea grattacapi a Santi. I padroni di casa manovrano con calma alla ricerca del varco e forti del vantaggio, gli ospiti provano a farsi minacciosi sui calci piazzati e vanno vicini al pari con il sinistro a giro di Marini su punizione al 24’, Santi resta immobile ma la sfera sfila a lato. Alla mezz’ora i pometini alzano il ritmo e Delgado comincia la sua “lotta” alla ricerca della gioia personale.  Botta dai trenta metri dello spagnolo, Tintori in tuffo gli dice no, poi Ciaramelletti spreca colpendo debolmente di testa. Ancora l’attaccante protagonista a ridosso del riposo, prima il suo colpo di testa trova il tuffo plastico di Tintori, poi il portiere ospite si rifugia in corner sulla punizione velenosa del numero sette. Sul successivo corner è Casciotti a svettare più in alto di tutti, il suo colpo però si perde fuori di poco. Nei primi minuti della ripresa lo Scalo sembra crederci, ma l’Unipomezia al momento giusto alza il forcing e chiudi i giochi. Ciaramelleti vede il suo destro deviato da Benda superare di non molto la traversa, Tozzi si fa respingere il destro da Tintori, ma al 12’ il raddoppio arriva: Tozzi si libera della marcatura di forza e scarica al centro per Spaziani che deve solo depositare in porta. L’undici di Cangiano insiste e al 18’ arriva anche il tris grazie alla caparbietà di Tozzi, che ruba palla al numero uno ospite e deposita in rete. I rossoblu non si fermano, Ciaramelletti si lascia incredibilmente ipnotizzare dopo aver sfruttato il retropassaggio sbagliato di Marini, Lupi fallisce al 35’ da posizione ravvicinata sparando alto, non perdona invece 7’ più tardi trafiggendo Tintori e fissando il risultato. Resta giusto il tempo di assistere all’ultimo tentativo di Delgado alla ricerca disperata del primo gol in rossoblu, ma il suo destro potentissimo si stampa sul palo. Poi il triplice fischio, l’Unipomezia può esultare.

UNIPOMEZIA – REAL MONTEROTONDO SCALO 4-0

UNIPOMEZIA Santi, Franceschi (19’st Mastrogiovanni), Feraiorni, Porzi (12’st Savone), Casciotti, Ilari, Ramceski (28’st Lupi), Spaziani, Tozzi, Delgado, Ciaramelletti (24’st Tajani) PANCHINA Scalibastri, Ugolini, Morelli ALLENATORE Cangiano
REAL MONTEROTONDO SCALO Tintori, Albanesi, Benda, Politanó (31’pt De Simone), Marini, Colombini, Fiorucci (22’st Dafano), Abbondanza, Baldassi, Sacripanti (17’pt Magorno), Grelloni PANCHINA Giordano, Cavuoto, Palma ALLENATORE Vincioni
MARCATORI Autogol Benda 4’pt, Spaziani 12’st, Tozzi 18’st, Lupi 42’st
ARBITRO Di Palma di Cassino
ASSISTENTI Manni di Frosinone e Perna di Roma 1
NOTE Espulsi al 44’st Benda (R) per fallo su chiara occasione da gol Ammoniti Ciaramelletti, Marini, Colombini Angoli 4-4 Fuorigioco 1-4

CONDIVIDI

POST CORRELATI