Il patron Valter Valle non ci sta: “Una presa in giro, così lascio”

Un Valter Valle estremamente amareggiato al termine della gara contro il Ladispoli. Il patron dell’Unipomezia infatti ha mal digerito la conduzione di gara di Peletti di Crema e dei suoi collaboratori, l’ennesima che ha penalizzato la sua squadra: “Oggi abbiamo assistito a una direzione a dir poco inadeguata, e purtroppo questa sta diventando un’abitudine per noi. Ormai ogni domenica ne vediamo di tutti i colori, fa sorridere il pensiero che lo abbiano fatto arrivare addirittura dalla Lombardia. Al di là dei singoli episodi, quello che da tremendamente fastidio è la gestione dei cartellini senza logica, la perdita di tempo costante messa in atto dagli avversari, che diventa una presa in giro quando viene assegnato il recupero, ma soprattutto questo atteggiamento arrogante nei nostri confronti, con espulsioni a cuor leggero e richiami minacciosi, privi di rispetto e di educazione. Basta!” Un’abitudine che il numero uno rossoblu non intende tollerare: “Non posso permettere che qualcuno si prenda gioco di noi, anche perché sinceramente sono davvero stanco di questa situazione che si protrae da troppo tempo. Non intendo sopportare oltre, la mancanza di preparazione della classe arbitrale non può essere un danno per chi investe tanto per progetti sportivi come il nostro. Se questo è l’andazzo posso già dichiarare che questo sarà il mio ultimo anno nel mondo del calcio.”

CONDIVIDI

POST CORRELATI