Grande Unipomezia: Salzano, Drago e super Santi valgono la semifinale

Continua la corsa in Coppa Italia dell’Unipomezia. I gol di Salzano e Drago regolano il Montecelio al Panichelli e permettono alla squadra di Mancini di accedere in semifinale dove sfiderà una tra Itri, Serpentara e Valle del Tevere. Protagonista assoluto di questo ritorno dei quarti di finale è Matteo Santi. Il numero uno rossoblu neutralizza due penalty e compie tre interventi miracolosi che valgono l’accesso alla semifinale e regalano un successo che da tanto morale in vista del nuovo anno. La sfida inizia subito su ritmi alti, con gli ospiti che al minuto 11 hanno la più ghiotta delle occasioni per passare in vantaggio. Il direttore di gara punisce con il rigore una leggera spinta di Savatteri su Maione, dal dischetto va Cesaro con il destro, Santi è strepitoso e gli dice no. L’Unipomezia si carica e trova il vantaggio 3′ dopo: Salzano intercetta la sfera nei pressi dell’area di rigore avversaria e con un gran sinistro fulmina l’immobile Leacche sotto l’incrocio. Il Montecelio fatica a reagire, così sono i pometini a fare la partita, ma le conclusioni di Drago e Manzelli non creano problemi ai locali. I padroni di casa tornano a farsi vedere al 27′ e sfiorano il gol con l’incornata di Maione che Santi devia provvidenzialmente sulla traversa. Sul ribaltamento di fronte D’Antimi serve Morici, ma il suo destro a giro è debole e facile preda di Leacche. I gialloblu al 38′ però trovano il pari sorprendendo la retroguardia ospite: cross al volo di Maione, Cesaro appoggia in porta di testa. L’Unipomezia non ci sta e appena 4′ dopo trova il nuovo vantaggio, con Drago che raccoglie la sfera e beffa Leacche prendendolo in controtempo con un sinistro incrociato. Nella ripresa immediato botta e risposta tra Cesaro e Morici, poi il destro minaccioso di Castro su punizione che sorvola di poco la traversa. Poco dopo ci prova anche Sargolini dalla distanza, il portiere di casa si oppone in tuffo. Il Montecelio resta in dieci al 24′ ma alla mezz’ora sfiora il pari con la splendida punizione di Cesaro, altrettanto splendido però è il colpo di reni con cui Santi toglie la sfera da sotto l’incrocio. I rossoblu non si intimoriscono e provano a chidere il match: D’Antimi lavora un gran pallone sulla destra e crossa al centro, Drago si inserisce bene ma manda incredibilmente a lato di testa. L’intensità cala ma è un altro episodio a regalare ai padroni di casa una novia occasione, con Torregiani che fischi il secondo penalty per il dubbio contatto tra Manzelli e Maione. Stavolta è Silvestrini a incaricarsi della battuta, destro aperto, ma ancora una volta c’è super Santi a dire no. Di fatto la sfida finisce qui, con il Montecelio che non riesce a reagire e gli uomini di Mancini che portano a casa un risultato prezioso, perché vale l’accesso alla semifinale e permette di continuare la corsa verso la Coppa, ma soprattutto perché permette di chiudere questo 2016 con il sorriso.

MONTECELIO – UNIPOMEZIA 1-2
MONTECELIO Leacche, Tellone (12’st Antocchi), Salvi, A. Sganga, Piantadosi, Aguglia, Cesaro, Muzzacchi (18’st Silvestrini) Fazi, N. Sganga, Maione (28’st Gubinelli) PANCHINA Mastromattei, Antocchi, Silvestrini, Nanni, Dioletta, Gubinelli, Scerrati ALLENATORE Amici
UNIPOMEZIA Santi, Manzelli, Savatteri, Salzano, Casciotti, De Santis, Sargolini, Morici, Castro (11’st Roversi), D’Antimi (44’st Di Pietro), Drago (36’st Lalli) PANCHINA Florio, Morelli, Ugolini, Lupi ALLENATORE Mancini
MARCATORI Salzano 14’pt (U), Cesaro 38’pt (M), Drago 42’pt (U)
ARBITRO Torregiani di Civitavecchia
NOTE Rigore sbagliato 11’pt Cesaro (M) para Santi; 40’st Silvestrini (M) para Santi Espulsi 24’st A. Sganga (M) doppia ammonizione Ammoniti Savatteri, Salzano, Tellone, Aguglia, N. Sganga Angoli 4-5 Fuorigioco 0-2 Rec. 3’pt – 4’st

CONDIVIDI

POST CORRELATI