Giovanissimi Regionali, Benotti: “Saranno decisive le prossime quattro partite”

Sconfitta per 2-0 dall’Audace nell’ultimo turno, l’Unipomezia di mister Benotti resta terzultima in graduatoria con tre punti ritardo dall’Atletico Lodigiani anch’esso sconfitto per mano del La Selcetta. Per il team rossoblù un ko maturato nel corso del primo tempo, con i 2003 dell’Unipomezia che hanno comunque reagito nella ripresa non riuscendo però nella rimonta. Ad analizzare l’ultima prestazione è proprio il tecnico pometino, preoccupato per la classifica ma allo stesso tempo fiducioso in vista del delicatissimo rush finale. “Purtroppo contro l’Audace siamo andati subito in confusione, i ragazzi sono entrati in campo timorosi e a livello mentale ancora non ci siamo. Un peccato perché venivamo dall’ottimo pareggio con il Le Mole e dunque mi aspettavo una prova diversa da quella che abbiamo disputato. É anche vero che la squadra ha reagito nel secondo tempo ma putroppo non siamo riusciti a concretizzare le occasioni che abbiamo avuto. Un plauso particolare va ai ragazzi del 2004 che stanno rispondendo davvero alla grande pur giocando sotto età, probabilmente a livello mentale sono già pronti per affrontare questo tipo di campionato e perciò dovranno stimolare il resto della squadra. Credo che le prossime quattro partite siano per noi decisive, ad iniziare dalla prossima con lo scontro diretto con il Castelverde. Avremo un solo risultato a disposizione se vorremo continuare a credere nella salvezza. Delle restanti otto partite ne affronteremo cinque in casa, fattore questo che potrebbe esserci d’aiuto e non possiamo farci sfuggire questa opportunità. Con la sosta pasquale continuerò ad insistere sull’aspetto caratteriale dei ragazzi, cercheremo di abbandonare definitivamente le nostre paure preparandoci al meglio per la prossima, fondamentale partita”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI