Gian Piero Tozzi: “Contro il Cynthia sarà una gara delicata”

Il primo gol stagionale dell’Unipomezia è stato il suo. Gian Piero Tozzi ha bagnato l’esordio in maglia rossoblu con la rete del momentaneo 1-1 contro il Monte Grotte Celoni. Sigillo importante, che ha aperto la strada alla rimonta degli uomini di Cangiano. “L’esordio è stato molto emozionante – commenta Tozzi – anche per la grande cornice di pubblico. L’iniziativa del presidente di lasciare l’ingresso libero al pubblico ha portato tantissime persone al Comunale e questo sicuramente ci ha aiutato. In campo siamo stati bravi a reagire dopo lo svantaggio iniziale, che poteva farci male. Invece abbiamo reagito da grande gruppo, dimostrando che l’affiatamento tra di noi sta crescendo sempre più”. Metabolizzati i primi tre punti si prepara la trasferta con il Cynthia: “Sappiamo che non sarà semplice. Loro vengono da una sconfitta e avranno voglia di rivalsa. É una squadra organizzata, con individualità interessanti e non dobbiamo dimenticarci che viene da tanti campionati di Serie D. Il campo in erba naturale, inoltre, può creare qualche problema. Noi però la stiamo preparando con attenzione, così come per le altre partite. Sappiamo che dipenderà molto da noi”. Con il passare dei giorni cresce l’affiatamento con gli altri componenti del reparto offensivo: “Devo ammettere che mi trovo bene con tutti, anche perché parliamo di attaccanti molto validi. Delgado è di un’altra categoria. Federico Valle ha grande qualità. Morelli è un giocatore dal rendimento assicurato e di grande esperienza, infine Lupi che ha tanto talento. In allenamento il mister mescola sempre le carte e questo favorisce l’affiatamento tra di noi, e ci porta a sviluppare una sana competizione. Quel che è certo è che l’Unipomezia schiererà sempre un attacco valido, indipendentemente da chi giochi”. In chiusura Tozzi commenta questi primi mesi vissuti all’Unipomezia: “A livello di gruppo ho subito trovato grande disponibilità da parte di tutti. Si è creato un gruppo forte fin dai primi giorni di ritiro. L’organizzazione del club è impressionante. Il presidente Valle, il direttore Proietti e il mister Cangiano fanno un lavoro incredibile. Forse è dai tempi della primavera del Parma che non vedevo un livello di organizzazione così alto. Questo porta tutto il gruppo a dare il massimo per ripagare tutti gli sforzi che fa la società”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI