Ganci non basta, Unipomezia e Sporting impattano

UNIPOMEZIA-SPORTING GENZANO 2-2

UNIPOMEZIA Chiriac, Casciotti, Tounkara, Perocchi, Albanesi (1’st Marchetti), Rosano (41’st Morelli), Gomez, Adamo, Nsumbu, Romondini (18’st Busto), Ganci PANCHINA Vento, Iacobelli, Quero, Rambaldo, Marullo, Di Gennaro ALLENATORE Bolzan

SPORTING GENZANO Ferrante, Anastasio, Ruggieri (13’st Leonardi), Screti (15’st Lembo), Busti, Dei Giudici, Barone, Rossi, Mancini (18’st Dari), Longo (28’st Valente), Matteo (36’st Santini) PANCHINA D’Acunzo, Romagnoli, Corsi ALLENATORE Salerno

MARCATORI Ganci 22’pt rig e 10’st (U), Matteo 36’pt e 4’st (S)

ARBITRO Bosco di Ostia Lido

ASSISTENTI Ruggieri di Roma 2, Calistroni di Civitavecchia

NOTE Allontanato Salerno (S) Ammoniti Gomez, Casciotti, Barone, Rossi, Santini Fuorigioco 4-1 Angoli 3-0 Rec 0’pt, 5’st

 

Lo Sporting Genzano rallenta la corsa dell’Unipomezia. Al Comunale termina 2-2 tra le squadre di Bolzan e Salerno, con il punto conquistato che fa sicuramente più morale in casa castellana. La gara decolla subito su buoni ritmi. Al 12′ Chiriac in uscita sventa la minaccia su Mancini. Al 22′ si sblocca il punteggio con il vantaggio dei padroni di casa sull’ingenuità dell’ex Busti, che aggancia Adamo in area di rigore causando il penalty. Dagli undici metri trasforma Ganci. Gli ospiti rispondono con Matteo; palla di un nulla alta. Poi, è di nuovo l’Unipomezia a sfiorare il raddoppio con Ferrante che si oppone più volte. Al 36′ lo Sporting pareggia i conti sull’errore di Tounkara, che tocca con il braccio in area ed è rigore anche per i biancazzurri. Trasforma Matteo dal dischetto. Primo tempo che si chiude 1-1. Nella ripresa lo Sporting ribalta subito con lo stesso attaccante, stavolta con una bella incornata. L’Unipomezia reagisce e anche Ganci fa doppietta al 10′ risolvendo in tap-in. Risultato che poi si assesta fino al triplice fischio.

CONDIVIDI

POST CORRELATI