Colpo dell’Unipomezia: Morici e Lupi stendono il Serpentara

L’Unipomezia inizia a vedere la luce. Colpo in casa del Serpentara e primo posto nella corsa play out. Seconda vittoria consecutiva in trasferta dopo quella di Morolo per un totale di 4 gare (coppa compresa) fuori casa positive. Per ottenere al più presto la salvezza Valle e compagni devono però invertire il trend tra le mura amiche: la vittoria non arriva dal 4 dicembre (1-0 sul Roccasecca) e l’occasione più affascinante per farlo arriva proprio domenica nel derby col Pomezia. Al Savoia il match prende l’indirizzo rossoblu dopo 24 minuti in cui l’undici di Punzi si rivela cinico e bravo a sfruttare le occasioni che gli capitano. Poi una grande prestazione di Casciotti e De Santis (in particolare) consente all’Unipomezia di blindare il risultato e di stoppare quasi ogni iniziativa da parte dei locali.

La gara Il Serpentara parte meglio, ma a trovare il vantaggio è l’Unipomezia. Castro allunga la squadra e su un pallone recuperato invita Morici al lancio lungo. La punta è però in fuorigioco ed allora il centrocampista pometino alza la testa, vede Palombo fuori posizione e da circa metà della mezzaluna di centrocampo infila con un morbido pallonetto il pallone dell’1-0. Il vantaggio non fa vacillare il Serpentara che si getta nella metà campo avversaria, ma è assolutamente impreciso. La palla più pulita per il pari arriva al 16′ con la punizione di Piva dai 20 metri, che finisce di poco alta sopra la traversa. 1′ dopo l’Unipomezia risponde con Cerro che recupera il pallone e serve Valle. Gran destro da fuori del 10 pometino e Palombo che si rifugia in angolo. Il raddoppio arriva al 24′. Errore nel rinvio di Palombo, palla intercettata da Valle e filtrante strepitoso per Lupi che arriva davanti al portiere e lo supera con un tocco sotto per il 2-0. Pian piano il Serpentara inizia a spingere fortissimo, ma i rossoblu guadagnano solo tanti corner. Da uno di questi, dalla destra, spettacolare conclusione di Cestrone al volo dal limite e risposta mostruosa di Santi in calcio d’angolo. Prima dell’intervallo, cross da destra di Drago e diagonale di destro di Morici parato da Palombo. Nella ripresa canovaccio semplice: Serpentara che spinge, Unipomezia che si difende. L’attacco dei padroni di casa produce però poco, perché gli ospiti chiudono quasi tutti i varchi. Due, in pratica, le occasioni per i rossoblu. Al 6′ Santi e compagni si salvano “stile flipper” su una conclusione ravvicinata di Ventura, poi al 36′ cross di Giustiniani dalla destra per Tozzi che stoppa e gira in porta trovando la parata di Santi. Al 41′ caso da moviola, quando la bandierina di Librale annulla per fuorigioco il gol di Cestrone, splendido, arrivato con un sinistro in corsa su cross di Ilari. Finisce quindi 0-2.

 

SERPENTARA – UNIPOMEZIA 0-2

SERPENTARA Palombo, Anastasio, Ventura, Ilari, Savone (35’st Bellucci) Piva, Porzi (9’st Giustiniani) Lustrissimi, Tozzi, Spaziani, Cestrone PANCHINA Battini, Savi, Maurizi ALLENATORE Baiocco
UNIPOMEZIA Santi, Manzelli, D’Ausilio, Casciotti, De Santis, Cerro (44’st Carnevalli), Drago, Morici, Castro (25’st Pestrin) Valle, Lupi (33’st Roversi) PANCHINA Scalibastri, Di Pietro, Lalli ALLENATORE Punzi
MARCATORI Morici 6’pt, Lupi 24’pt
ARBITRO Catanzaro di Catanzaro ASSISTENTI Librale di Roma 2 e Aceti di Cassino
NOTE Ammoniti Manzelli Angoli 10-2 Fuorigioco 6-4 Rec. 1’pt – 4’st

CONDIVIDI

POST CORRELATI