Andrea De Marco: “All’Unipomezia posso soltanto migliorare”

E’ iniziata bene la stagione dell’Unipomezia che al primo turno di Coppa Italia si è imposta 2-0 sull’Ottavia guadagnandosi il pass per il secondo step della competizione. La squadra di Solimina ha avuto ragione dell’undici di Porcelli grazie alle reti di Massella e Delgado nella ripresa. Un esordio positivo ma che ha comunque riservato qualche difficoltà ai rossoblù, come sostiene l’attaccante Andrea De Marco. “Sapevamo che la partita di domenica poteva nascondere qualche insidia e così è stato. Loro hanno giocato una buona gara ma noi siamo stati bravi a gestirla sia a livello di gioco che mentalmente. Era fondamentale partire subito bene. A livello di emozioni ce ne sono state tante. Tornare in campo dopo tutti questi mesi è stato bellissimo, anche se strano considerate le nuove norme. Io vivo per il calcio, aspettavo con ansia questo rientro”. Domenica al via anche il campionato di Eccellenza, con i pometini che giocheranno ancora tra le mura amiche contro la matricola Sporting Ariccia. In tal senso De Marco afferma: “Anche la prossima sarà una partita complicata, non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. Dobbiamo metterci il massimo impegno anche perché chiunque giocherà contro di noi metterà in campo il 120%. Contro lo Sporting Ariccia sarà già come una finale, dobbiamo ragionare così sin dall’inizio per cercare di vincere sempre. E’ questo il nostro obiettivo”. Infine, il classe 1994 analizza i suoi primi mesi con la maglia dell’Unipomezia. “Qui mi sto trovando benissimo. Sono arrivato in un club ambizioso e che rispecchia il mio modo di pensare. Inoltre, ho la fortuna di allenarmi con giocatori del calibro di Delgado, Panini ecc. dai quali posso soltanto imparare, nonostante non sia più un ragazzino. In ogni allenamento cerco di rubare qualcosa con l’occhio con l’obiettivo di crescere sempre di più”.

CONDIVIDI

POST CORRELATI