A Trani è 0-0, tutto si decide a Pomezia

ECCELLENZA

GARA D’ANDATA SEMIFINALE COPPA ITALIA

VIGOR TRANI – UNIPOMEZIA 0-0

VIGOR TRANI Sansonna, Rizzi (40’st Zambetta), Valido, Arena, Telera, Monopoli, Martinelli, Cantatore, Infimo (13’st Fernandez), Faccini, Camporeale (13’st Lorusso) PANCHINA Orizzonte, Cepele, Tortosa, Rociola ALLENATORE Papagni

UNIPOMEZIA Calvarese, Ilari, Feraiorni (38’st D’Ambrosio), Spaziani, Casciotti, Casavecchia, Ramcheski, Morelli (8’st Ceccarelli), Tozzi, Valle (37’st Porzi), Franceschi (33’st Cucunato) PANCHINA Savioli, Partipilo, Angione ALLENATORE Solimina

ARBITRO Mucera

ASSISTENTI Caputo e Bocca

NOTE Ammoniti Casciotti, Ramcheski Angoli 6-2 Rec. 2’pt

A Trani, ha vinto l’equilibrio ma anche il cuore e il carattere della truppa di mister Solimina. L’Unipomezia è infatti riuscita lì dove tanti altri avevano già fallito: tenere botta nel fortino biancazzurro. E’ infatti proprio al Comunale di via Superga che la Vigor Trani aveva costruito sin qui il suo successo ma stavolta i padroni di casa hanno dovuto accontentarsi di un pareggio.

I pugliesi si confermano avversario dura da superare, ben messi in campo e sempre pronti a ripartire. Solimina però dimostra di aver preparato bene il match con i suoi che non si fanno trovare impreparati. I rossoblu tengono bene il campo e riescono così ad amministrare le incursioni di Martinelli che in avvio si dimostra come uno dei più vivaci tra i suoi. L’Unipomezia non resta certo a guardare e lotta con orgoglio tenendo testa ai padroni di casa e dimostrando di non soffrire neanche la grande cornice di pubblico presente allo stadio. Nella ripresa però i rossoblu provano a scuotersi con un bolide di Spaziani che non inquadra il bersaglio. Una manciata di minuti dopo è Calvarese a guadagnarsi gli applausi neutralizzando una zuccata di Arena. Verso il quarto d’ora l’Unipomezia prova a dare una svolta alla partita ma Casavecchia (sugli sviluppi di un corner) e Ramcheski (destro da fuori area) non hanno fortuna. Da qui in avanti saranno pochi i sussulti con Casciotti che guida alla perfezione la retroguardia rossoblu che non concede nulla agli avversari. Ora, appuntamento a Pomezia per il secondo round dove Solimina e i suoi ragazzi sono pronti a dare battaglia.

Share Now

Related Post